Pietro Vischia: h=c=±1=±i=±2
ItalianoEnglish

Frasi celebri...

Il magico potere dei chiodi

Perché non si tira su?
«tentando di far scorrere verso l’alto una lavagna inchiodata al muro»

Prof. Flavio Toigo, corso di Struttura della Materia, A.A. 2005/2006

Dirac & co.

Vi avranno raccontato che la δ di Dirac è il limite di una distribuzione: in realtà, noi facciamo fisica e quindi δ è solo una funzione molto piccata.

Prof. Flavio Toigo, corso di Struttura della Materia, A.A. 2005/2006

Metodi di calcolo

Qua davanti c’è qualcosa che dovrei tirar fuori... ma... insomma...

Prof. Flavio Toigo, corso di Struttura della Materia, A.A. 2005/2006

Convenzioni

Generalmente le lagrangiane si scrivono con le q, io le scrivo con le x.

Prof. Flavio Toigo, corso di Struttura della Materia, A.A. 2005/2006

Genesi

Le galassie ellittiche si sono formate prendendo a calci due galassie a spirale e costringendole a stare assieme...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Nella vita ci sono delle priorità

La fine dell'Universo? A me non me ne è mai fregato niente, ma sui giornali pare che sia la cosa più importante della Cosmologia...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Omonimia

Questa è una delle tante cose che in cosmologia vengono chiamate "diagramma di Hubble"

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

C'è sempre qualcosa dietro

Sì lo so, sembrano calcoli da quinta elementare in confronto a Fisica Teorica, ma c'è la Fisica dietro!
Voi direte «che cazzate ci sta raccontando», ma la metà di questi conti la sbagliereste se non ve li spiegassi...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Universo ciccione

Ero studente e stavo andando a Trieste con il Sempron Express, e un serbo mi ha chiesto «che lavoro fai?» e io: «l'astrofisico». Allora lui mi ha chiesto «Quanto pesa l'Universo?», e questa è una bella domanda...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Distrazione fatale

I fotoni della radiazione cosmica di fondo non si sono accorti dell'evoluzione dell'universo... Poveretti, credono ancora di essere elettroni termici

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Relatività generale? Che sarà mai?

Mah, secondo me il motivo più importante per cui dovrebbe essere ricordato Einstein è la sua analisi del moto browniano. Il resto erano tutte cose già note che ha solo riformulato...

Prof. Flavio Toigo, corso di Struttura della Materia, A.A. 2005/2006

Vita media di una teoria fisica

Un modello muore o quando muore quello che l'ha proposto, oppure quando il tipo continua a scrivere un articolo all'ano ma nessuno gli bada e diventa più sottile fino ad estinguersi nel tempo.

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Equivoci

Non fate come i particellari quadratici medi, che confondono "clusters" con "clustering"...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Letture serali

Il lavoro più citato in astrofisica è un lavoro sulle polveri. È noiosissimo: non l'ho letto, non lo leggerò mai, ma è quello più citato.

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Metodi di apprendimento

Le persone normali leggono i libri. Poi ci sono quelli che leggono i "libri di testo"...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Botti primordiali

Il Big Bang? Non penso proprio che ci sia stato, ma tutto va come se fosse accaduto.

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

I casi della vita (Nobel e elettricisti)

I fisici che avevano teorizzato l'esistenza della radiazione di fondo, lavorando per anni, sono stati sorpassati per pura fortuna da due tizi che gli hanno soffiato il Nobel. Questi due fisici non sono stati molto sfortunati, però: qualche anno dopo hanno vinto 2 milioni di dollari messi in palio da un ex attore di kung fu appassionato di astrofisica...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

Unità di misura unificate

Nel 90% dei casi, solo gli insegnanti a lezione usano il Sistema Internazionale. Gli altri usano le porcherie che servono al momento...

Prof. Sabino Matarrese, corso di Istituzioni di Astrofisica e Cosmologia, A.A. 2005/2006

La Via del Samurai

Queste viti millimetriche sono state sistemate ieri in modo da tenere le guide perfettamente orizzontali: se vi azzardate a toccarle, tiro fuori la mia katana e vi taglio le mani.

Prof. Maurizio Loreti, corso di Esperimentazioni di Fisica 1, A.A. 2002/2003

Suicidio rituale

Questo termometro è cilindrico e cattivo: quando non lo guardate, lui si mette a rotolare per cadere dal tavolo. Mettetelo sempre nella sua custodia e gli impedirete di suicidarsi.

Prof. Maurizio Loreti, corso di Esperimentazioni di Fisica 1, A.A. 2002/2003

I potenti mezzi del Dipartimento

Il liquido denso che sta in quei cilindri trasparenti che userete per l'esperienza non è glicerina o un qualche fluido particolare, come potreste pensare, ma comunissima acqua saponata fatta col sapone con cui vi lavate le mani nel bagno che trovate fuori dalla porta, a sinistra.

Prof. Maurizio Loreti, corso di Esperimentazioni di Fisica 1, A.A. 2001/2002

Gli oscuri recessi

Queste guide sono state tirate fuori ieri dallo scantinato dei ragni e degli scorpioni, dove rinchiudiamo gli studenti bocciati.

Prof. Maurizio Loreti, corso di Esperimentazioni di Fisica 1, A.A. 2002/2003

Domandare è lecito, rispondere è cortesia

Una volta è venuto uno studente a chiedermi perché lui aveva preso 14 e un suo amico 28, se tutte le risposte erano identiche, procedimento compreso. Allora io gli ho risposto: "Eh, vede, le risposte erano identiche, ma le domande erano diverse!"

Dott. Paolo Ronchese, corso di Fisica 1F, A.A. 2002/2003

Fisica e motori

Ah, quando scrivo GP, intendo Gas Perfetto, non Gran Premio

Dott. Paolo Ronchese, corso di Fisica 2F, A.A. 2002/2003

Per una dispensa ben fornita (parte I)

In questo paese non si può nemmeno tenere in casa un paio di lastre di uranio che subito ti arrivano i pompieri... Ma cosa volete che siano un paio di lastre di uranio?...

Prof. Franco Brandolini, corso di Istituzioni di Fisica Nucleare, A.A. 2004/2005

Per una dispensa ben fornita (parte II)

Io non capisco perchè non ci lasciano tenere un po' di plutonio qui in laboratorio...

Prof. Maurizio Morando, corso di Laboratorio di Fisica 1, A.A. 2004/2005

Per una dispensa ben fornita (parte III)

Abbiamo montato una sorgente di raggi X per l'esperienza di laboratorio, e si è allertato anche il servizio di radioprotezione... Mah...

Prof. Giuseppe Viesti, corso di Laboratorio di Fisica A, A.A. 2005/2006

Pericoli del Nucleare (tutte le volte che ho rischiato di morire parte I)

Eh, si fa un gran parlare dei pericoli delle centrali nucleari... Sapete, l'unico pericolo che c'è è passarci vicino in auto quando fa freddo, perchè allora sulla strada il vapor acqueo scaricato dalla centrale si ghiaccia e rischiate di andare fuori strada

Prof. Furio Bobisut, corso di Fisica 2, è la sua storiella preferita ogni anno

Pericoli della Montagna (tutte le volte che ho rischiato di morire parte II)

Eh, perché dovete stare attenti: una volta, mentre stavo guidando in una strada di montagna, c'erano talmente tante buche che mi stavano per mandare in risonanza lo sterzo...

Prof. Furio Bobisut, corso di Fisica 2, è altra sua storiella preferita ogni anno

La bellezza dell'Amore

Anonimo: Eh stasera non mi vedo con la morosa
Amico: Beh ma potete vedervi anche senza fare sesso!
Anonimo: Perchè?

Anonimo Maschio

Se lo dice Dio...

Se ora il soffitto si aprisse, scendesse una luce divina e una voce tonante vi dicesse: "La somma degli angoli interni di un triangolo è maggiore di 180º", voi dovreste guardare i dati sperimentali che avete ottenuto e rispondere "Aspetta: parliamone..."

Prof. Maurizio Loreti, corso di Esperimentazioni di Fisica 1, A.A. 2001/2002

Non sfidare il Potere di MLO

Un cellulare suona durante la lezione... "Ora io mi giro verso la lavagna: spegnete i cellulari prima che vi lanci un fulmine... E sapete che posso farlo, visto che sono dotato di poteri soprannaturali..."

Prof. Maurizio Loreti, corso di Esperimentazioni di Fisica 1, A.A. 2002/2003

Finiamo ora o tra un po'?

"Dovete ribellarvi contro i professori che fanno un quarto d'ora di lezione in più". Alla fine di quella stessa ora, fece un quarto d'ora di lezione in più...

Prof. Kurt Lechner, corso di Campi Elettromagnetici, A.A. 2005/2006

Fisici e Ferramenta

Sì, perchè se voi andate dal ferramenta per comprare il ricambio del tubo della caldaia, allora lui ti chiede "Eh ma volete l'attacco tedesco oppure quell'altro?" e allora tu lo guardi e ti sciogli in una pozza, e poi torni a casa, smonti il pezzo, che pesa di solito 10 chili e glielo sbatti sul bancone dicendo "voglio QUESTO!"

Prof. Roberto Turolla, corso di Fluidodinamica, A.A. 2001/2002

Stessa unità di misura, utilizzo diverso

Parte 1: Eh, nei paesi anglosassoni per misurare il calore si usa il BTU (British Thermal Unit), e voi dovete sapere a quanto corrisponde, perchè se dovete parlare con un inglese vi fate capire.

Prof. Furio Bobisut, corso di Fisica 2

Parte 2: Eh per misurare la potenza dei condizionatori si usano i BTU, viene dai paesi anglosassoni... Diciamocelo: chi sa cos'è un BTU? Non ci serve a nulla il BTU...

Prof. Roberto Turolla, corso di Fluidodinamica, A.A.2001/2002

La nobile Arte del Caffè

E dunque un vortice è come quello che si ottiene mescolando una tazzina di caffè: ah beh, perché se poi andate in Inghilterra/America e chiedete un caffè vi portano una tazzina e voi la guardate e vi sembra acqua, poi la bevete e fa veramente schifo

Prof. Roberto Turolla, corso di Fluidodinamica, A.A. 2001/2002

Per una vita serena

La felicità è uno spazio normato di Banach

Prof. Alessandro Pascolini, corso di Metodi Matematici della Fisica, A.A. 2005/2006

Il fotone, questo sconosciuto

Pandolfo, indicando diapositiva della presentazione Powerpoint che usa a lezione: "E dunque se teniamo conto della massa del fotone..."
Studente, inorridito: "Professore, ma a noi hanno sempre insegnato che il fotone non ha massa..."
Pandolfo rimane interdetto, indi: "Uh? Sicuro? Ah, sì, effettivamente dovrebbe aver ragione lei... Eh sapete, queste diapositive le ho scaricate da un sito americano..."

Prof. Pandolfo (chimico), corso di Chimica, A.A. 2003/2004

Un Busetto un perché, Parte Prima

Indicando la lavagna luminosa, cammina all'indietro e sbatte la coscia sul vertice del tavolino: "Ahia! Dicevamo..."
15 secondi dopo, all'indietro, sbatte contro il medesimo spigolo: "Ahia! E quindi..."
altri 15 secondi dopo, all'indietro, sbatte contro il vertice dell'altro tavolo: "Ahia, porca miseria!"(scoppia a ridere)

Prof. Giovanni Busetto, corso di Esperimentazioni di Fisica 4, A.A. 2003/2004

Un Busetto un perché, Parte Seconda

Sta dettando, leggendoli da un suo foglio i valori numerici che si devono utilizzare in un esercizio, ma è distratto dallo spazio vuoto sul muro che fino al giorno prima era occupato dal condizionatore: "A vale 5.50 per 10 alla meno 2, B vale5... C... vale 4.35..." pausa, osserva con sguardo perso il muro, indi ridacchia "Hey ma non c'era qualcosa lì una volta?"
Studenti: "Sì Professore, c'era il condizionatore!"
Busetto, ridacchia soddisfatto: "Ah ecco, mi sembrava! Dunque, ora risolviamo l'esercizio"
Cinque minuti dopo, Busetto: "Dettatemi i valori numerici" Dieci minuti dopo, i conti dell'esercizio non tornano... Dopo alcuni minuti di controllo dei vari passaggi, consulta il suo foglio e fa: "Ah, ma questo qui non è 5, è 20!!! Perché abbiamo scritto 5?"
Studenti: "Professore, ce l'aveva dettato lei quel 5..."

Prof. Giovanni Busetto, corso di Fisica 5, A.A. 2003/2004 circa

L'Economia si fonda su solide basi matematiche

Nel libro useremo funzioni simili per descrivere formalmente le relazioni tra più variabili. Tutto quello che dovete sapere sulle funzioni (cioè molto poco) è presentato nell'appendice 1 alla fine del volume, nella quale è spiegata la matematica che vi serve per leggere questo libro. Ma non preoccupatevi: quando introdurremo una funzione per la prima volta, la descriveremo sempre anche a parole.

Olivier Blanchard, Scoprire la macroeconomia, vol I., Il Mulino 2005, pagg 63-64

La Fisica è il mio mestiere

In una isoterma, aumentando la pressione aumenta anche il volume, proporzionalmente

Dott. Alberto Garfagnini, tutorato del corso di Fisica 2, un paio di anni fa

La Matematica è lo strumento fondamentale per il mio mestiere

3 per 3 uguale 6... (convinto, se ne è accorto solo su segnalazione studentesca)

Dott. Alberto Garfagnini, tutorato del corso di Fisica 2, un paio di anni fa

Inizio della pagina   ∴   Pagina iniziale

Last site update:
20 Mar 2010, 00.51 (GMT+1)

Sito creato in sorgente
Powered by GNU-Emacs Logo GNU-Emacs

Pagine visitate:
Online:

Dài visibilità al mio sito votandomi sulle top 100: ci metti poco e non ti costa nulla!

Votatemi sulla Heracleum Top Sites
Convalidato!
W3CCSS 3
W3CXHTML 1.0
DIVTABLE FREE

Google logo
Search WWW Search pietrovischia.altervista.org

Creative Commons License
This work is copyright © Pietro Vischia, 2005, and is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.5 License.